“La fortuna di essere bianchi in Africa”

No.

di Fabio Savini

Vorrei già fermare tutti quelli che si sono arrabbiati leggendo solo il titolo.
Vorrei che questa fosse più che altro una provocazione.

Una di quelle che possa farvi pensare anche solo un minuto alla situazione che l’Africa sta vivendo con il dominio della razza bianca. Ebbene si, il colonialismo non è ancora finito, anzi, si fa ancora sentire molto.
Di certo non è sulla carta perché come sappiamo, ormai tutte le nazioni africane sono libere dai vari domini. Dall’inizio degli anni ’50 fino alla fine degli anni 70, uno stato dopo l’altro hanno ottenuto l’indipendenza ma questo non significa che nella mentalità della gente sia tutto passato.

Mongu in Zambia

Basta vedere nel piccolo, anche qui, a Mongu, nella Western Province in Zambia. Giusto l’altro giorno mentre acquistavo delle ricariche telefoniche in un baracchino all’interno della stazione dei bus, ho iniziato a parlare un po’ con il ragazzo che me le ha vendute (20 anni circa) e alla fine, quando ho pagato e me ne stavo andando, mi chiede se potevo fare una foto con lui. Li per li non ci ho pensato molto, ho acconsentito e l’ho visto contento dopo lo scatto.

Solamente dopo ho realizzato che forse il suo intento finale fosse quello di esibirla agli amici dicendo che ha conosciuto un bianco, come se fossi stato una sorta di trofeo. Come da noi succede con i vip e le star della televisione, qui succede con le persone bianche. D’altronde vedendo delle persone che arrivano da te, nel tuo villaggio fatto di capanne di fango e paglia, fare migliaia di km di distanza e venire a lavorare e portare aiuti si passa un po’ come i “salvatori”.

Una concezione fuori da ogni mondo però purtroppo è così. E per questo si è visti come vip, anche se di vip non abbiamo niente.


Leggi gli altri articoli di Fabio sulla sua avventura in Zambia: Cosa vuol dire partireL’arrivo in questa terra chiamata Africa | Namibia on the road | Vaccini e viaggi | L’importanza di votare anche da 10000 km da casa

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...