I deliziosi misteri della cucina slovena

Vi chiederete perché vorrei parlarvi dei misteri della cucina slovena. Vi chiederete, soprattutto, cosa c’è di misterioso nella cucina slovena. La domanda che spiega il mistero è…come fanno dei piatti così buoni ed abbondanti a costare così poco? 

La cucina tipica slovena

La cucina slovena offre una vasta scelta sia di piatti salati che di dolci deliziosi, tutti rigorosamente ipercalorici perché a base di burro. La maggior parte dei piatti salati sono a base di carne, ma non mancano anche le specialità vegetariane, a differenza di quello che vi ho raccontato della cucina austriaca.

Dove degustare la cucina slovena? Nelle caratteristiche gostilne, ovvero delle trattorie che servono principalmente piatti tipici e che di solito offrono dei menu molto convenienti a livello di prezzo. Ad esempio con circa 12€ è possibile avere un menu con zuppa, piatto principale (abbondante, davvero troppo a volte) e un dolce.

Probabilmente non mi conoscete ancora molto, ma, come molti di voi, incalliti viaggiatori, quando viaggio cerco il più possibile di mangiare piatti tipici, per assaporare molto meglio la cultura locale: sono fermamente convinta che si può scoprire molto della vita di un paese o di una città anche attraverso la cucina (che poi, a essere sinceri, mangiare è il mio sport preferito, quindi tutto il resto sono scuse).

Qui vi presento un elenco di piatti che ho avuto la fortuna di assaggiare, anche se non sono tutti quelli che la cucina slovena ha da offrire.

I piatti salati

  • Zuppe di vario tipo Come tutti i paesi che non siano l’Italia, le zuppe sono all’ordine del giorno. Le porzioni non sono mai enormi proprio perché la zuppa è vista come un antipasto o un primo piatto, mai come portata principale. Nei menu delle gostilne la zuppa non può mancare, offrendo anche quasi sempre una versione vegetariana. Durante il mio soggiorno in Slovenia la zuppa di stagione era con i funghi (non potete capire la quantità di funghi che ho mangiato in pochi giorni, son buoni eh, ma quando è troppo è troppo)
  • Gulasch Mi piace fotografare le pagnotte con le zuppe, ancora meglio se son gulasch (quando vi racconterò del mio tour dell’Europa centrale che ho fatto quest’estate capirete il perché). In ogni caso il gulasch non è un piatto tipico sloveno, ma quello che ho mangiato a Lubiana era molto più abbondante in termini di pezzi di carne nella brodaglia, paragonandolo a quello assaggiato a Praga e a Bratislava.20171108_141014
  • Ćevapčići [pronunciato cevapcici], ovvero della salsiccette speziate tanto buone. Il problema principale è che, in una porzione, te ne servono una decina con un contorno che può variare, quindi alla fine ti ritrovi satollo di carne trita agliosa, contorno escluso.

Devo ammettere che nell’Europa centrale e dell’est le delizie culinarie spesso si assomigliano, gli ingredienti sono quasi sempre gli stessi e anche le forme e le presentazioni variano di poco.

I dolci

Anche per quanto riguarda i dolci: qui una carrellata che vi farà venire l’acquolina in bocca.

  • Kremna rezina o cream cake Ovvero una torta cicciosissima tipica di Bled. Sono sostanzialmente due strati di pasta sfoglia separati da una quantità industriale di crema alla vaniglia (simile alla crema pasticcera) e di panna montata. Bisogna davvero essere senza fondo e resistenti agli zuccheri per finire questa torta da soli senza entrare in come glicemico.creamcake
  • Struklji [pronunciato strukli] Sono dei rotolini che possono essere sia salati che dolci. Io li ho assaggiati dolci e mi sono sembrati tanto buoni, fatti con un impasto tipo crêpes ripieno di una pasta di noci tritate. Il tutto fritto abbondantemente nel burro.
  • Potica [pronunciato potiza] Un altro tipo di rotolino, ma con un impasto diverso dagli struklji perché tipo sfoglia e con un ripieno invece molto simile, anche se poco distinguibile. Forse quella che ho assaggiato io era ripieno di noci e semi di papavero, ma non ne sono sicura. In ogni caso molto buona pure questa.

 

Per saperne di più sulle specialità enogastronomiche della Slovenia, visitate il sito slovenia.info, che sicuramente vi spiegherà meglio perchè visitare il loro paese anche per il cibo (e anche il vino).

Spero di avervi fatto venire un po’ di fame!


Seguimi anche su Facebook!

Se ti sei perso l’articolo sul mio viaggio in Slovenia, leggilo qui e dimmi cosa ne pensi 😉

Annunci

3 pensieri riguardo “I deliziosi misteri della cucina slovena

  1. Sai che ho scoperto le zuppe nella pagnotte lo scorso anno ma purtroppo non di persona, ma attraverso le fotografie di una ragazza che è stata in Repubblica Ceca. E da allora non vedo l’ora di assaggiarne finalmente una porzione!
    Un piatto simile ai Ćevapčići ma con un altro nome l’ho provato a Sofia in Bulgaria: polpette speziatissime servite con patate o altri contorni.
    Anche io come te amo conoscere un posto attraverso la sua cucina!
    Ti seguirò con piacere nei tuoi prossimi viaggi ❤️

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...